Ada e Marika

Commesse in un supermercato, sorridenti e sempre accomodanti con l’estrosa clientela; Ada, specializzata nella preparazione del piatto tipico “riso, patate e cozze”, canta i grandi successi italiani degli anni ’60; Marika preferisce i cantanti della sua generazione.

Ivan

Gestisce un garage nel centro storico, i tatuaggi sul corpo raccontano la sua storia personale; cattolico fervente e praticante, è capace di compiere pazzie per la sua Juventus.

Angelo

Scultore, pittore, performer, crea maschere e vestiti che esibisce durante il Carnevale di Venezia; dopo una lunga assenza è tornato in città per riconciliarsi con le sue origini.

Paola

Insegna ai bambini delle scuole elementari, ma è soprattutto un’educatrice: impegnata nella tutela del territorio e nella salvaguardia delle tradizioni. Cantautrice raffinata e rigorosa, ha fondato il gruppo musicale “MARinARIA”.

Piera

Professoressa in pensione, ballerina, corista, modella, attrice per diletto. Esuberante e selettiva, severa e appassionata, intellettuale distante dalle convenzioni; madre, figlia e nonna, vive tutti i suoi rapporti con grande intensità ed intransigenza.

Ippazio

Banconista pizzicagnolo presso un piccolo supermercato del centro storico, padre di famiglia, taglia mortadella e prosciutto parlando di economia, storia, comunità: un politico mancato.

Tonino Funtò

Definirlo barbiere è troppo riduttivo. Pescatore, drammaturgo, attore, psicologo, maschera popolare. Nel suo salone transita tutta la città e, beneficiando di questo patrimonio sociale, Tonino ogni anno mette in scena una nuova commedia teatrale che rappresenta i nostri vizi e le nostre virtù.

Professore Meo

Critico d’arte attento e sensibile a tutti i fermenti del territorio; per 50 anni ha vissuto a Firenze dove è stato Preside presso l'Accademia Internazionale di Lingue; rientrato in città si impegna, stimola, anima la sonnacchiosa comunità culturale: sembra un personaggio uscito da un film del Neorealismo.

Giancarlo e Galiano

Proprietari della storica bottega antiquaria “La Valigia delle Indie”, luogo di raccolta di tutte le memorie scritte, fotografate, tramandate per via orale sulla città di Brindisi: fieri custodi delle tradizioni e della cultura locale.

Gino

Ex paracadutista e professore di biologia, cinefilo appassionato e anticonformista; da quando è in pensione gira il mondo con la moglie “alla ricerca del tempo perduto”.

Manuele

Giornalaio alto 2 metri, divide con il fratello Vito la gestione dell’edicola di famiglia; grande appassionato di pallacanestro, ascolta, consiglia e commenta con i clienti fatti e fatterelli che accadono in città: la sua tonante voce si ode a decine di metri di distanza.
  • Ada e Marika

    Commesse in un supermercato, sorridenti e sempre accomodanti con l’estrosa clientela; Ada, specializzata nella preparazione del piatto tipico “riso, patate e cozze”, canta i grandi successi italiani degli anni ’60; Marika preferisce i cantanti della sua generazione.

  • Ivan

    Gestisce un garage nel centro storico, i tatuaggi sul corpo raccontano la sua storia personale; cattolico fervente e praticante, è capace di compiere pazzie per la sua Juventus.

  • Angelo

    Scultore, pittore, performer, crea maschere e vestiti che esibisce durante il Carnevale di Venezia; dopo una lunga assenza è tornato in città per riconciliarsi con le sue origini.

  • Paola

    Insegna ai bambini delle scuole elementari, ma è soprattutto un’educatrice: impegnata nella tutela del territorio e nella salvaguardia delle tradizioni. Cantautrice raffinata e rigorosa, ha fondato il gruppo musicale “MARinARIA”.
  • Piera

    Professoressa in pensione, ballerina, corista, modella, attrice per diletto. Esuberante e selettiva, severa e appassionata, intellettuale distante dalle convenzioni; madre, figlia e nonna, vive tutti i suoi rapporti con grande intensità ed intransigenza.
  • Ippazio

    Banconista pizzicagnolo presso un piccolo supermercato del centro storico, padre di famiglia, taglia mortadella e prosciutto parlando di economia, storia, comunità: un politico mancato.

  • Tonino Funtò

    Definirlo barbiere è troppo riduttivo. Pescatore, drammaturgo, attore, psicologo, maschera popolare. Nel suo salone transita tutta la città e, beneficiando di questo patrimonio sociale, Tonino ogni anno mette in scena una nuova commedia teatrale che rappresenta i nostri vizi e le nostre virtù.
  • Professore Meo

    Critico d’arte attento e sensibile a tutti i fermenti del territorio; per 50 anni ha vissuto a Firenze dove è stato Preside presso l'Accademia Internazionale di Lingue; rientrato in città si impegna, stimola, anima la sonnacchiosa comunità culturale: sembra un personaggio uscito da un film del Neorealismo.
  • Giancarlo e Galiano

    Proprietari della storica bottega antiquaria “La Valigia delle Indie”, luogo di raccolta di tutte le memorie scritte, fotografate, tramandate per via orale sulla città di Brindisi: fieri custodi delle tradizioni e della cultura locale.

  • Gino

    Ex paracadutista e professore di biologia, cinefilo appassionato e anticonformista; da quando è in pensione gira il mondo con la moglie “alla ricerca del tempo perduto”.

  • Manuele

    Giornalaio alto 2 metri, divide con il fratello Vito la gestione dell’edicola di famiglia; grande appassionato di pallacanestro, ascolta, consiglia e commenta con i clienti fatti e fatterelli che accadono in città: la sua tonante voce si ode a decine di metri di distanza.

LASCIARE O RESTARE

Piccolo viaggio tra persone e personaggi che hanno ispirato il film
  • Brindisi d'estate, piccolo ritratto di una città di mare.

    Una via storica il cui percorso si definisce attraverso le tante storie,
    nascoste dietro ad un antico portone, un palazzo borghese o una bottega artigiana.

    Ogni abitante ha una sua lettera del cuore.
    Un messaggio scritto da una persona cara sulla vita, l'amore o l'amicizia.

    In Via XX Settembre, alcuni hanno deciso di lasciare, altri di restare.

  • Produzione: La Kinebottega - Brindisi
    Genere: Documentario
    Durata: 10' 20"
    Formato: HD
    Scritto, Girato e Montato da Simone Salvemini
    Assistenti alla regia e fonici: Diego "The Ghost" Brancasi, Francesco"Will" Lacorte, Lorenzo Petrosillo.
    Direttore di produzione: Emanuela Mola
    Web master: Michele De Vita
    Musiche: "Quann u criatur" "Stelle" di Mirko Lodedo, "Mari" (dal disco "MARinARIA" 2013 - Urban 49, "Testamento della fortuna" di Paola Petrosillo e MARinARIA.

PARTNER PROGETTO

MAC Film s.a.s.

Sede Legale: Corso Alcide De Gasperi n. 383 - 70125 - Bari (BA)
P.I./C.F. 06288970723
Sede Operativa: Via Gerolamo Tiraboschi n. 25 00141 - Roma (RM)
Posta Elettronica Certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Kinebottega di Simone Salvemini

Indirizzo: Via XX Settembre 1870, 99 - 72100 Brindisi
P: IVA: 02052140742
Telefono: 0831 568363
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La Kinebottega di Simone Salvemini - P.IVA: 02052140742
Tutti i contenuti sono di proprietà della Kinebottega.Vietata la duplicazione con qualsiasi mezzo